Storia | Volley Potentino

Storia

Passione, dedizione e sacrifici....questa la nostra storia

storiaIl Volley Potentino è nato nel 1979 grazie all’idea di otto amici accomunati dalla passione per la pallavolo ed in pochi anni è riuscita a mettere in campo formazioni competitive a livello regionale e nazionale.
Il cammino si è ufficialmente aperto con la partecipazione al campionato di 1a divisione maschile, riuscendo a vantare nel 1998 due squadre in B2 maschile e femminile.
Nel 2004 il sodalizio biancoazzurro fa il suo esordio in B1, raggiungendo il picco della sua escalation nella stagione 2011-2012 con la vittoria di due giornate di anticipo e la meritata promozione in serie A2.
La consacrazione arriva nella stagione 2014-2015 grazie al secondo posto in Coppa Italia e alla vittoria esaltante dei Playoff Promozione con tanto di pass per la serie A1 Superlega.

Salva

Salva

STAGIONE 2003/2004

Primo grande traguardo ottenuto promozione in serie B1.

Promozione ottenuta dopo tre anni di faticosi sacrifici con la vittoria dei playoff della serie B2; la squadra, composta da atleti del piccolo vivaio della società e, da atleti con una importante esperienza nei primi campionati di serie B.

La determinazione del gruppo e anche dei singoli ha fatto la differenza, un grazie al giocatore che si É rivelato l’ago della bilancia della serie B2, ben con età superiore alla media, Radicioni, opposto sceso dalla serie B1 e ancora prima da campionati di serie A, per cercare di portare la piccola squadra del Volley Potentino in vetta al campionato, realizzando così un sogno sperato da tutta la società e dai suoi sostenitori.

STAGIONE 2005/2006

Secondo anno di serie B1 gruppo delle novità.

La compagine si É portata durante l’anno ad alti livelli in classifica non É riuscita a sfondare il muro dei grandi acquisti degli avversari ma si É difesa bene.

STAGIONE 2006/2007

Questa annata si É sviluppata meravigliosamente,  rimanendo incollati tra la media e l’alta classifica.

La squadra composta da vecchie conoscenze di B2 e  B1 e riconfermati dell’anno precedente. Sovrana del proprio essere e delle proprie esperienze, la squadra si É prodigata in un gioco che per le tipologie di giocatori nella rosa non si sarebbe mai ben amalgamata se non grazie all’allenatore non nuovo alla società Di Pinto Adriano e il suo secondo Lionetti Valerio entrambi riconfermati della stagione 2005-2006.

Il gioco e la passione per lo sport, hanno messo la compagine del Volley Potentino nelle condizioni di essere i piÙ bravi tra un mondo di grandi campioni, che aspettano di finire questo periodo di gavetta per essere subito idolatrati dalle società dell’alto livello.

STAGIONE 2007/2008

Forze fresche per la stagione, nuovo allenatore Pasquali Adrian Pablo e nuovi giocatori rinforzi in tutti i settori, riconferme e ritorni di atleti storici.

Il ritorno a casa É avvenuto per un Potentino DOC, Zamponi Matteo, dopo essere stato venduto alla Lube a 14-15 anni, è ritornato, per portare la sua squadra natia, ai vertici del campionato, dove ha dimostrato il suo valore e le sue doti tecnico-tattiche.

Questo ritorno con tutti gli altri innesti É stato l’orgoglio della societÀ .

STAGIONE 2008/2009

Cambiano i giovani e rimangoni i vecchi, il rinnovo della squadra si É evoluto in questo modo, si É aggiunto al gruppo un nuovo allenatore, Medei, venuto direttamente dal vivaio della Lube.

La squadra ben gestita dal nuovo mister ha esaltato le sue qualità ricettive e di attacco. Bande ben organizzate e fortemente stimolate, giochi rapidi, forza e tecnica hanno determinato un avvicinamento alla fase playoff non ottenuta per poche posizioni.

I giochi cambiano ogni anno ma la grinta e la volontà di fare sempre un passo avanti é presente, questo É ciÒ che i tifosi e la società ammirano dai grandi eroi sportivi e quindi si ringraziano i ragazzi e gli allenatori per aver dimostrato tutto il loro valore in campo e in panchina.

STAGIONE 2009/2010

Squadra super collaudata quella della stagione 2009-2010.

Ancora una volta il Volley Potentino affronta una stagione al pieno delle forze, con atleti che hanno indossato la maglia biancoazzurra e con atleti nuovi, giovani ma preparati.

La stagione sportiva si é svolta abbastanza regolarmente; i giocatori, quasi tutti scuola Lube, hanno lavorato bene insieme e si sono impegnati fino alla fine, i giochi si sono conclusi con un posizionamento in media-alta classifica.

STAGIONE 2010/2011

Dopo tre anni di mancato accesso ai palyoff per la promozione in serie A2, ecco finalmente la prima possibilità di promozione, però sfumata dopo un piccolo incidente di percorso, la distorsione alla caviglia del primo palleggiatore Miscio Emanuele.

La squadra dopo aver disputato un campionato di buon livello, non ha perso il suo mordente neanche nell’ultima partita disputata, benchè menomati dal piccolo deficit fisico del palleggiatore ha continuato a lottare, compreso l’infortunato che, però alla fine ha dovuto abbandonare la gara, sostituito dal secondo palleggiatore Lanciotti Piercarlo, giovane di San Benedetto del Tronto alla sua prima esperienza in serie B1; il quale, non si É fatto scappare questa occasione e si É messo in mostra.

STAGIONE 2011/2012

Una promessa mantenuta. La promozione in serie A2, la prima storica promozione dell’elite del volley per la pallavolo maschile di Potenza Picena É un bellissimo capitolo che si lega con una vicenda che, sicuramente, pochi conoscono.

Trenta anni fa un tragico incidente stradale é costato la vita a due giovani dirigenti, Francesco Agostini e Roberto Boccanera, della squadra di Potenza Picena. Il presidente Andrea Rinaldelli, promise che la società sarebbe andata avanti e cresciuta anche per loro. quest’anno é arrivata la serie A.

La società ringrazia per questo grande traguardo: tutti i dodici giocatori, gli allenatori, lo staff medico e tutto il pubblico sostenitore, sempre presente sulle tribune del nostro modesto palazzetto.

Ecco i protagonisti: 1°All. Marchetti Mauro, 2°All. Carmelino Leonel, Scoutman TurtÙ Luca, il capitano Zamponi Matteo, Zampetti Enrico, Musillo Giovanni Maria, Terranova Francesco, Muzio Fabio, Caciorgna Matteo, Miscio Emanuele, Marcatili Mattia, Bianchi Juri, Tobaldi Riccardo, Fiori Federico, Medei Daniele.